La Guerra Come Menzogna Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

Il fascismo come regime della menzogna
Author: Piero Calamandrei
Publisher: Gius.Laterza & Figli Spa
ISBN: 8858115058
Pages: 112
Year: 2014-06-12T00:00:00+02:00
View: 928
Read: 618
«Bisogna fare di tutto perché quella intossicazione vischiosa non ci riafferri: bisogna tenerla d'occhio, imparare a riconoscerla in tutti i suoi travestimenti. In quel ventennio c'è ancora il nostro specchio. Solo guardando ogni tanto in quello specchio possiamo accorgerci che la guerra di Liberazione, nel profondo delle coscienze, non è ancora terminata.» I capitoli inediti di un'opera di Piero Calamandrei: un bilancio del ventennio all'indomani della Liberazione, un inno alla libertà ritrovata, un'analisi a caldo del regime.
La politica e la menzogna
Author: Luigi Sturzo
Publisher: Rubbettino Editore
ISBN: 8849811578
Pages: 84
Year: 2004
View: 499
Read: 1074

Who's who in Italy
Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 2009
View: 485
Read: 918

Menzogna romantica e verità romanzesca
Author: René Girard
Publisher: Giunti
ISBN: 8858766024
Pages: 272
Year: 2014-11-12T00:00:00+01:00
View: 226
Read: 611
Il punto di partenza di questo saggio, apparso per la prima volta a Parigi nel 1961, è che l'uomo non può desiderare senza prescindere da un modello, da un "terzo" che funge da mediatore.
La letteratura come menzogna
Author: Giorgio Manganelli
Publisher: Adelphi Edizioni spa
ISBN: 8845975355
Pages: 223
Year: 2014-12-30T00:00:00+01:00
View: 1333
Read: 1325
Quando apparve "La letteratura come menzogna" (1967), la scena letteraria italiana si presentava piuttosto agitata. Lo spazio era diviso fra i difensori di un establishment che vantava come glorie opere spesso mediocri e i propugnatori della «neo-avanguardia», i quali non si erano accorti che la parola «avanguardia» era stata appena colpita da una benefica senescenza. Per ragioni di topografia e strategia letteraria, Manganelli fu assegnato (e si assegnò egli stesso) a quest’ultimo campo. Nondimeno, sin dall’apparizione dei suoi primi scritti, si capì che la letteratura di Manganelli non apparteneva a quella battaglia dei pupi, ma rivendicava un’ascendenza più remota e insolente: quella della letteratura assoluta. Che cosa si dovrà intendere con questa espressione? Tante cose diverse quanti sono gli autori che, esplicitamente o no, la praticano. Ma un presupposto è per tutti comune: si è dato, a un certo punto della nostra storia, un singolare fenomeno per cui tutto ciò che era rigorosa ricerca e acquisizione di un vero – teologico, metafisico, scientifico – apparve innanzitutto interessante in quanto materiale per nutrire un falso, una finzione perfetta e onniavvolgente quale è, nella sua ultima essenza, la letteratura. A questo dio oscuro e severo andava offerto tutto ciò che sino allora aveva presunto di essere giustificato in se stesso. Di questa ambiziosa eresia si può supporre fossero cultori, in secoli lontani, Callimaco o Góngora o fors’anche Ovidio. Ma rimane il fatto che nessuno osò formularla sino a tempi recenti, quando i romantici tedeschi cominciarono a disarticolare con mano delicata ogni presupposto dell’estetica. Come il surrealismo non può dirsi assente anche da letterature lontane, e tuttavia occorreva che un giorno André Breton scrivesse il "Manifesto del surrealismo" perché la parola si divulgasse; così è accaduto che l’essenza menzognera della letteratura sia serpeggiata per anni in tante opere, sinché Manganelli decise, con gesto brusco e quasi burocratico, di presentarla allo stato civile. È dunque molto grave la responsabilità che si prese, dando quel titolo a una raccolta di saggi dove si parla di Carroll e di Stevenson, di Firbank e di Nabokov, di Dickens e di Peacock, di Dumas e di Rolfe. Ma era un gesto doveroso: lo avvertiamo tanto più oggi, a distanza di quasi vent’anni, constatando che certe argomentazioni non hanno più bisogno di essere confutate. Già le aveva infilzate il cavalier Manganelli con la sua lancia. È accaduto perciò a questo libro, in breve tempo, qualcosa di simile a quello che avviene a tanti bei libri in tempi più lunghi. Nascere come scandalo e sorpresa, e vivere poi tranquillamente con la forza silenziosa dell’evidenza.
A Bright Shining Lie
Author: Neil Sheehan
Publisher: Vintage
ISBN: 0679603808
Pages: 896
Year: 2009-10-20
View: 457
Read: 355
Selected by the Modern Library as one of the 100 best nonfiction books of all time In this magisterial book, a monument of history and biography that was awarded the National Book Award and the Pulitzer Prize for nonfiction, renowned journalist Neil Sheehan tells the story of Lieutenant Colonel John Paul Vann–"the one irreplaceable American in Vietnam"–and of the tragedy that destroyed that country and the lives of so many Americans. Outspoken and fearless, John Paul Vann arrived in Vietnam in 1962, full of confidence in America's might and right to prevail. A Bright Shining Lie reveals the truth about the war in Vietnam as it unfolded before Vann's eyes: the arrogance and professional corruption of the U.S. military system of the 1960s, the incompetence and venality of the South Vietnamese army, the nightmare of death and destruction that began with the arrival of the American forces. Witnessing the arrogance and self-deception firsthand, Vann put his life and career on the line in an attempt to convince his superiors that the war should be fought another way. But by the time he died in 1972, Vann had embraced the follies he once decried. He went to his grave believing that the war had been won. A haunting and critically acclaimed masterpiece, A Bright Shining Lie is a timeless account of the American experience in Vietnam–a work that is epic in scope, piercing in detail, and told with the keen understanding of a journalist who was actually there. Neil Sheehan' s classic serves as a stunning revelation for all who thought they understood the war. From the Hardcover edition.
La violenza inevitabile: una menzogna moderna
Author: Piero P. Giorgi
Publisher: Editoriale Jaca Book
ISBN: 881640793X
Pages: 174
Year: 2008
View: 344
Read: 1085

Rinascimento etico e guerra
Author: Filippo Ferra, Alberto Bassoli
Publisher: Edizioni Pendragon
ISBN: 8883422783
Pages: 111
Year: 2004
View: 1315
Read: 631

La menzogna
Author: Maria Grazia Profeti
Publisher: Alinea Editrice
ISBN: 886055327X
Pages: 547
Year: 2008
View: 662
Read: 486

Sociologia
Author: Aa.Vv.
Publisher: Gangemi Editore spa
ISBN: 8849271050
Pages: 160
Year: 2011-11-10T00:00:00+01:00
View: 802
Read: 770
Luigi Sturzo fra l'esperienza americana e la "Costituente" Francesco Malgeri Introduzione Luigi Sturzo. Le Vie della Provvidenza («The Commonweal», New York, 21 novembre 1941) Ugo De Siervo Luigi Sturzo dalla Costituente alla Costituzione Agostino Giovagnoli Luigi Sturzo, la comunità internazionale e il problema della pace Francesco Malgeri Luigi Sturzo e l'antifascismo italiano negli Stati Uniti (1940-1946) Andrea Bixio Luigi Sturzo e la sociologia americana Giovanna Farrell-Vinay Il volto mutevole dell'esilio. Luigi Sturzo da Londra a New York Lorella Cedroni Menzogna, segreto e politica in Luigi Sturzo Concetta Argiolas L'Opera Omnia di Luigi Sturzo Note Recensioni
Il potere invisibile. Il segreto e la menzogna nella politica contemporanea
Author: Vincenzo Sorrentino
Publisher: EDIZIONI DEDALO
ISBN: 8822053869
Pages: 350
Year: 2011
View: 418
Read: 254

Menzogna, autoinganno, illusione
Author: Daniel Goleman
Publisher: Bur
ISBN: 8858628497
Pages: 352
Year: 2012-06-08T00:00:00+02:00
View: 1320
Read: 535
"Menzogna, autoinganno, illusione" è l’analisi acuta e approfondita di quei territori sconosciuti della mente umana, di quelle vere e proprie "zone d’ombra" in cui l’individuo relega, dimenticandosene immediatamente, le sensazioni spiacevoli e i ricordi dolorosi. Menzogna, autoinganno, illusione è l’analisi acuta e approfondita di un aspetto della personalità umana che presenta ancora diversi lati oscuri e si manifesta nella tendenza a ingannare se stessi e gli altri sui problemi e sulle contrarietà della vita. Si tratta di territori sconosciuti della mente umana, vere e proprie “zone d’ombra” in cui l’individuo relega, dimenticandosene immediatamente, le sensazioni spiacevoli, i ricordi dolorosi e qualunque considerazione negativa che riguardi se stesso, coloro che ama e il mondo in generale. La meta è un nuovo modo di vedere le cose e trasformare emozioni negative in sentimenti positivi. Comprendere noi stessi per comprendere gli altri.

I volti della menzogna
Author: Paul Ekman
Publisher: Giunti Editore
ISBN: 8809771826
Pages: 250
Year: 2011-10-03T00:00:00+02:00
View: 859
Read: 1236
ePub: FL0839; PDF: FL1629
Nel paese della grande menzogna
Author: Ante Ciliga
Publisher: Editoriale Jaca Book
ISBN: 8816407859
Pages: 503
Year: 2007
View: 749
Read: 1067