Il Mio Principe E Una Lei Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

Il mio principe azzurro dove sta?
Author: Monia Rotatori
Publisher: Youcanprint
ISBN: 8892674056
Pages: 144
Year: 2017-08-07
View: 729
Read: 1320
Con questo manuale sarete in grado di trovare il vostro principe Azzurro, se lo state ancora cercando, o di capire se il vostro compagno o marito è un ranocchio o il vostro Azzurro. Dharma e Darla, rispettivamente le parti del sé che l’autrice ha identificato come quella ottimista e positiva vs quella pessimista e negativa, vi accompagnano in tutte le pagine del libro e attraverso un linguaggio ironico e colloquiale permettono di riflettere sulla esistenza o meno del Principe Azzurro. Potrete sorridere di voi stesse e del percorso che potrete compiere: la trasformazione da donne Principesse a donne Regine. Nello stesso testo sono descritte le varie tipologie di uomo: ranocchio, cacciatore, cavaliere, guerriero e re; la conoscenza di queste categorie consente di fuggire a gambe levate da un uomo che non potrebbe mai farvi vivere una storia d’amore in cui poter sperimentare il “vissero felici e contenti”. Un vademecum, che come una cartina tornasole traccia la possibilità di compiere un percorso di autonomizzazione del proprio sé, per conoscersi, riconoscersi e riconoscere il proprio Re. Leggerlo si rivelerà utile anche per gli uomini: potranno entrare in contatto sia con l’universo femminile che con quello maschile. Ma sarete voi, solo alla fine di questo viaggio a dare una risposta alla domanda che dà il titolo stesso a quest’opera: “Il mio Principe Azzurro dove sta?”.
Teatro completo di Shakspeare: Il Re Lear. Il Sogno di una notte d'estate. Tito Andonico. Il Mercante de Venezia. Timone di Atene
Author: William Shakespeare, Carlo Rusconi, August Wilhelm von Schlegel
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1852
View: 704
Read: 189

Vita di Giulio Cesare Capaccio con l'esposizione delle sue opere
Author: Francesco Cubicciotti
Publisher:
ISBN:
Pages: 190
Year: 1898
View: 951
Read: 843

Il pellegrino incantato. Il mancino (storia del mancino strabico di Tula e della pulce d’acciaio)
Author: Bruno Osimo, Nikolaj Leskov
Publisher: Publisher s19050
ISBN: 8898467133
Pages:
Year: 2014-03-16
View: 907
Read: 1310
L’opera di Nikolaj Leskóv è un’indagine dell’animo umano condotta sul campo e senza mediazioni, dove ciò che maggiormente interessa l’autore sono i tipi umani estremi, quelli che più si discostano dalla aurea mediocritas. Leskóv considerava Gogol’ suo maestro, e le Anime morte, con la sua galleria di personaggi, il vangelo russo. «Leskóv, in un certo senso, si sforza di continuare le ricerche di Gogol’», scrive Ejchenbàum nel 1956[1]. Ma i testoni, i bislacchi, gli ossessionati, i maniaci, i geni incompresi e i pellegrini modesti di Leskóv coprono uno spettro sociale assai più ampio, e non si lasciano raccontare da uno scrittore, ma si raccontano da soli. Il “popolo” di Leskóv narra in prima persona e il lettore si trova ad ascoltare la viva voce del novellatore. Sono racconti religiosi, ma in un senso molto particolare. Nel senso più terra terra che si possa immaginare. La manifestazione di Dio non viene cercata in fenomeni soprannaturali, ma nella vita concreta dell’uomo che lavora con le proprie mani. Lo scrittore Leskóv, artigiano che opera con l’occhio, con l’anima e con la mano, lascia che altri artigiani – fabbri, “connesséri”, pittori di icone – creino un mondo capovolto, dove l’unica normalità è la creatività povera, dove paradossalmente l’unico normale è il diverso, vuoi perché ebreo, vuoi perché “giusto”, vuoi perché onesto e fedele allo zar. È una religione in apparenza di stampo calvinista, la religione del fare, ma senza nessun risvolto di tipo produttivistico, anzi: «Favorendo l’aumento degli introiti, le macchine non favoriscono il coraggio artistico, che a volte ha passato la misura, ispirando la fantasia popolare a comporre leggende favolose simili a questa» (Il mancino).
Lady Diana - Dio Mio, le ultime parole della principessa
Author: Sergio Felleti
Publisher: Youcanprint
ISBN: 8893217279
Pages: 104
Year: 2015-11-24
View: 1006
Read: 576
Che cosa e chi ha provocato la morte di Lady Diana e del suo ultimo compagno Dodi Al-Fayed? Sono stati vittime di un fatale incidente stradale casuale, oppure sono stati assassinati attraverso un complotto organizzato e ben preciso? Quali sono le prove che giustificano che fu un incidente fortuito e quali dimostrazioni esistono che vi è stata una congiura premeditata? Se sono stati vittime di un assassinio attraverso un intrigo preparato, chi è il killer e come avrebbe agito? Chi è il suo mandante? È coinvolto qualcuno della casa reale Windsor, del Governo inglese o dei Servizi segreti? Per gli autori di molti libri è e resterà una vicenda troppo misteriosa e così rimarrà per sempre; tuttavia, questo libro offre le prove e le esattezze di come realmente sono andate le cose. Nulla di ciò che accade, può rimanere occultato. Tra una quantità di decenni futuri, oltre alla CIA (Central Intelligence Agency), particolari archivi segreti dell’ONU, posti sotto la soprintendenza dell’Assemblea Generale, daranno la delibera a documenti Top Secret originali, svelando l’unica e vera causa che ha provocato l’improvvisa morte della Principessa di Galles, Diana Spencer. Il contenuto di quest’opera letteraria, come un vademecum, si propone di anticipare i tempi rivelandovi, già da ora, ciò che tutti chiamano: “L’IRRISOLVIBILE GRANDE MISTERO SULLA MORTE DI LADY DIANA”. Riguardo alla tragica morte di Lady Diana, sarà facile identificare i veri colpevoli con il loro nome e cognome, vi sarà palese il perché e il come hanno agito ed ogni minimo particolare di ciò che è sfuggito ai più grandi investigatori.
45 Raccontages
Author: Antonio Savignano
Publisher: Gangemi Editore spa
ISBN: 8849273592
Pages: 176
Year: 2012-05-11T00:00:00+02:00
View: 272
Read: 551
I raccontages sono figli ibridi ed effetti collaterali di vecchi e nuovi reportages, raccolta di narrazioni fatte in vari paesi da personaggi conosciuti e frequentati dall’autore durante inchieste giornalistiche in pace e in guerra: personaggi che, incontrati casualmente in viaggio, e soltanto a volte direttamente o indirettamente coinvolti nelle inchieste, riferivano confidenze ed episodi legati alla loro vita privata. Di tali confidenze e ricordi personali si è cercato di riportare oltre che il contenuto essenziale anche il tipo di linguaggio usato e di approccio psicologico all’argomento percepito ed esposto secondo punti di vista inevitabilmente influenzati dai diversi ambienti sociali e culturali di chi li riferiva. Dei narratori, dove possibile, sono riportati, proteggendone l’anonimato, i tipi di attività che esercitavano. Altre storie invece sono assemblate da frettolose annotazioni tracciate su taccuini di viaggio. I raccontages sono la faccia umana, privata e segreta dei personaggi che hanno popolato i reportages giornalistici dell’autore: scie apparentemente minori di esperienze e sentimenti capaci di sopravvivere agli ingialliti momenti delle effimere cronache che involontariamente hanno comunque dato loro le gambe.
L'idiota
Author: Fedor Dostoevskij
Publisher: Feltrinelli Editore
ISBN: 8807944049
Pages: 755
Year: 2010-10-18T00:00:00+02:00
View: 649
Read: 584
Una parabola di tre amori: Myskin e Nastàs'ja, Aglàja e Myskin, Nastàs'ja e Rog"zin: "Se davvero tutte queste sono forme d'amore, ebbene è il concetto stesso di amore che ci si dissolve tra le mani, come una chimera che pu" assumere le forme più assurde e contradditorie, fino a far perdere qualsiasi senso al suo stesso nome". Un romanzo intessuto di tutti i principali temi della narrativa dostoevskiana, del dilemma dell'esistenza; un racconto polifonico di personaggi ambigui, non conclusi, che ruotano attorno alla figura del principe Myskin. Egli non è un profeta, né un cercatore di Dio che spera di trovare la Verità, un credo che gli sveli il significato della vita; no, l'"idiota" è un malato, a metà strada tra l'angelo e l'uomo, "uno che cerca nell'intimo della sua coscienza le motivazioni essenziali del suo modo di essere, evitando da una parte le insidie della volontà di autoaffermazione, e dall'altra ogni tentazione di voler rappresentare un modello o un esempio per gli altri, di pretendere di indicare a essi la via. Il mondo gli appare come un immenso enigma, che ora lo riempie di gioiosa e ammirata esultanza, ora invece gli fa avvertire una dolorosa stretta al cuore per lo struggente sentimento di essere l'unico estraneo a quel 'banchetto'"..
Cordelia rivista mensile della donna italiana
Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1882
View: 256
Read: 487

Tutte le avventure di Arsenio Lupin
Author: Maurice Leblanc
Publisher: Newton Compton Editori
ISBN: 8854151645
Pages: 3675
Year: 2013-01-10
View: 602
Read: 1092
A cura di Gabriel-Aldo BertozziEdizioni integraliNel 1905 l’editore Pierre Lafitte, colpito dal successo del celebre detective inglese Sherlock Holmes, chiese all’amico scrittore Leblanc di creare un personaggio francese da contrapporgli. Così, con il racconto L’arresto di Arsène Lupin, subito dopo inserito con altri in volume, iniziò il ciclo. Nello stesso periodo si parlò molto in Francia delle avventure del celebre anarchico Alexandre Marius Jacob, che rubava ai ricchi e donava ai poveri, al quale pare si sia ispirato Leblanc. Che sorta di “ladro” è Arsène Lupin? “Ladro gentiluomo” è la definizione, coniata dall’autore stesso, dell’affascinante e irraggiungibile Lupin, amato dalle donne, ammirato dagli uomini, idolatrato dai giovani. Tale definizione, già presente nel titolo del primo volume del ciclo, Arsène Lupin, gentleman cambrioleur, divenne presto molto popolare e segnò la nascita di un mito cui il suo creatore dedicò la produzione raccolta in questo volume. L’affascinante Arsène è anche conosciuto come “il Robin Hood della Belle Époque”, e l’abbinamento è legittimo, tranne che per un particolare: Lupin non ha armi se non la propria intelligenza, perspicacia, intuizione. Perfino i rappresentanti della giustizia, che pure non vedono l’ora di catturarlo, sono fermamente convinti che un delitto non potrebbe mai essere opera sua. Si traveste continuamente e interpreta con maestria moltissimi personaggi, emulando in questo il suo grande ispiratore londinese; tra le sue più riuscite interpretazioni c’è quella del detective, con la quale conduce il lettore nel territorio della legalità per poi riserbargli, ovviamente, un finale a sorpresa. Con l’espandersi del mito, Lupin ha dato vita, senza soluzione di continuità, oltre che a un’ampia serie di saggi, alle più varie forme di rappresentazione: cinema, serie TV e radiofoniche, composizioni musicali, fumetti e perfino gadget.Maurice Leblancnacque in Normandia, a Rouen, l’11 novembre 1864, secondogenito di un italiano, naturalizzato francese col nome di Émile Leblanc. Trasferitosi a Parigi, frequentò l’intellighenzia del tempo: Maurice Maeterlinck, che si unirà sentimentalmente con la sorella Georgette, il conterraneo Alphonse Allais, l’autore del manifesto simbolista Jean Moréas, il parnassiano Leconte de Lisle e il diabolico Maurice Rollinat. Ma gli autori cui egli teneva di più furono Flaubert, di Rouen come lui, e Maupassant, che ritenne suo maestro e dal quale fu sostenuto. Nel 1905, spinto dall’amico editore Pierre Lafitte, pubblicò senza alcuna convinzione L’arresto di Arsène Lupin. Il successo immediato lo portò a continuare le avventure dello straordinario ladro gentiluomo, divenuto celeberrimo, con una incessante, felicissima produzione che durò fino al 1941, anno della sua morte. La sua casa nella splendida località di Étretat (Senna Marittima, sulla Manica), luogo privilegiato per le avventure del suo eroe, è oggi divenuta il museo Le Clos Arsène Lupin.
Il mio principe azzurro
Author: Igor Sibaldi, Paolo Bianchi
Publisher:
ISBN: 8897864538
Pages: 200
Year: 2014
View: 338
Read: 874

Giornale per i bambini
Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1887
View: 825
Read: 1188

Lothaire
Author: Kresley Cole
Publisher: Fanucci Editore
ISBN: 8865084936
Pages: 569
Year: 2014-02-04
View: 537
Read: 1070
Guidato dalla sua insaziabile sete di vendetta, Lothaire, il vampiro più spietato del Lore, trama per conquistare la corona dell’Orda in cambio dell’anima della sua nuova e incantevole prigioniera, Elizabeth Peirce. Ma ben presto la giovane umana comincia a tentarlo facendogli perdere la ragione... La vita di Elizabeth è stata un vero inferno, anche prima che una creatura malvagia come lui la rapisse sottraendola al braccio della morte. Anche se Lothaire ha in mente di sacrificarla, il vampiro sembra desiderare il suo tocco, la circonda di lusso e di piacere sensuale. Per cercare di salvare la sua anima, Elizabeth decide di arrendersi con il proprio corpo, e nel frattempo giura a sé stessa di non cedere anche con il proprio cuore. Ma è più difficile di quanto pensi, perché tutto dipende dalla scelta di Lothaire: nel giro di poco tempo dovrà decidere se portare a compimento la sua vendetta millenaria e soccombere alle miserie del suo passato, oppure rischiare tutto pur di avere un futuro d’amore con Elizabeth. L’ultimo, emozionante capitolo di una serie che ha conquistato migliaia di lettrici in tutto il mondo.
Le mille e una notte a colori
Author: Marc Chagall
Publisher: Donzelli Editore
ISBN: 8860366488
Pages: 200
Year: 2011
View: 1074
Read: 539

L'illustrazione popolare
Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1900
View: 449
Read: 1119

La mia prima volta con una donna
Author: La dama con l'ermellino
Publisher: Youcanprint
ISBN: 889111037X
Pages:
Year: 2013-05-08
View: 1058
Read: 1091
“ Si corre verso l’amore come gli scolari scappano dai libri, ma andar via dall’amore è come tornare a scuola ” In un mondo che paradossalmente accoglierebbe anche gli extra-terrestri ancora si vive con la paura di confrontarci anche con noi stesse. La Donna con l’ermellino, da secoli osservata, ha guardatola sua immagine riflessa allo specchio e ci ha visto tutte Voi. Viene fuori che sentimenti come la passione, il dolore, la gioia, hanno un nuovo sapore; ed ecco una dolce rivelazione senza pregiudizi, senza forzature, senza aspettative : solo con la voglia di non tornare a scuola!!! Un’esperienza narrata per non sentirci sole ed emarginate.